novità
Home » cosa dove quando » Piccolo teatro: La favola delle stagioni

Piccolo teatro: La favola delle stagioni

favolastagioniIl calendario del Piccolo teatro “Mauro Bolognini” di Pistoia è ricco di appuntamenti per queste festività. Domenica 15 dicembre alle 16 l’appuntamento è con “La favola delle stagioni, ovvero la storia di Persefone, il fiore di narciso e il chicco di melograno…” con la regia di Daniela Nicosia e con con Susanna Cro e Labros Mangheras. Lo spettacolo racconta ai più piccoli il mito di Demetra e Persefone, una storia con la quale l’antica Grecia cercò risposte ai misteri connessi al ciclo della natura, raccontato con un linguaggio semplice e giocoso che sa attingere all’esperienza emotiva dei più giovani nella relazione affettiva con la figura materna. Una relazione determinante, attraverso la quale si disegna quel tessuto emotivo di affettività e ambiente che costituisce il dna del nostro essere. Relazione che necessita della separazione, perché nasca e si consolidi una nuova identità.

teatroLo spettacolo sviluppa la linea artistica di Tib Teatro sulla trasmissione del mito ai più piccoli, attraverso un accurato lavoro di scrittura drammaturgica che riesce a calare ogni storia nell’attualità dei nostri giorni per rendere i contenuti più immediati e fruibili, senza che si perda l’intensità. Così ci raccontano la trama: «Una madre e una figlia, appartenenti alla razza degli dei di Grecia. Ebbene gli Dei della Grecia antica, assomigliavano in tutto e per tutto agli umani: passioni, intrighi, vendette, offese, sentimenti. Unica differenza: l’immortalità. Pensate che tristezza non invecchiare mai, la giovinezza eterna, una vera condanna! Ma le relazioni, i legami, quelli sacri, guai! Una madre separata a forza dalla figlia, scatena un putiferio, non si da’ pace, vero? Figuratevi una madre Dea! Un triplo putiferio, altro che pace, il finimondo! La madre della nostra storia, Demetra, era la dea dei raccolti, dell’agricoltura, la figlia detta Core, bellissima, si chiamava Persefone. Il padre Zeus l’aveva promessa in sposa, all’insaputa della madre, al dio Ade, bruttissimo, e padrone degli Inferi, cioè dell’Aldilà, cioè del regno delle ombre, del regno dei morti insomma! Certo, l’avesse saputo, Demetra, la madre, non avrebbe mai permesso quelle nozze luttuose! Per questo motivo Ade, con la complicità di Zeus e di un bellissimo fiore di narciso, rapisce la ragazza e se la porta sottoterra. Demetra, saputa la verità, abbandona Zeus, si separa insomma, proprio come succede oggi». Una trama avvincente, che lascia con il fiato sospeso, e che spinge i bambini a tirare fuori tutti i sentimenti più profondi, in un’operazione catartica tipica del teatro greco.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>