novità
Home » cosa dove quando » Il Far West arriva a Calenzano

Il Far West arriva a Calenzano

west-manifestoFino al 6 gennaio il West arriva a Calenzano, al centro St. Arte, in una mostra che farà la gioia dei ragazzi e dei babbi appassionati di Tex Willer. L’evento “West, mito, cultura, fantasia” è promosso dal Comune di Calenzano e dall’Atc, con la consulenza di Agostino Barlacchi. Ci sono le scene reali di storia ricreate in plastici, con migliaia di figurini con le sembianze di indiani e cow boy, nordisti, sudisti, messicani, Trapper, Giubbe Rosse, personaggi unici e abitanti di un Far West del quale ognuno ha il suo ricordo: dai fumetti della Bonelli ai grandi film americani, fino ai mitici film di Sergio Leone.

La rassegna è suddivisa in settori, partendo dai bozzetti del coreografo Gianni Polidori, per la famosa “Ballata di Tex” ideata dalla Casa Editrice Bonelli. Nel settore dei fumetti si possobo vedere giornali storici da ragazzi come Buffalo Bill, David Crocket, Pecos Bill, Kit Karson e Tex.  Nel settore del giocosi trovano i plastici ambientati in cittadine dalle case in legno multicolori, dalle caratteristiche insegne che ne contraddistinguono le attività e popolati da figurini di fabbriche italiane e straniere, prodotti dal 1940 al 1950. Un gioco nel gioco per poter ricreare quelle scene miniaturizzate tratte da celebri film, con gli eroi della celluloide come John Wayne, Richard Widmark, Henry Fonda e sembrerà di sentir riecheggiare spari, scalpitio di zoccoli e passaggio di diligenze e carri dei pionieri. E poi ci sono quelle pistole giocattolo che molti hanno usato da ragazzi per emulare gli eroi di Ombre Rosse: decine di esemplari, oggi rarissime, dai calci di legno tornito, come la mitica “Susanna”, che venne prodotta in milioni di esemplari per essere impugnata dai ragazzi di mezzo mondo, e poi stelle da sceriffo, cappelli, speroni.

Da non perdere la riproduzione di Fort Alamo, le scene di caccia al bisonte, i pupazzi che riproducevano i personaggi della famiglia Bonanza, gli spot di Carosello, reperti originali dei nativi d’America (kalumet, scudi, tamburi da battaglia) e una parte della preziosa collezione museale di Wanny Di Filippo, collezionista fiorentino che da 36 anni si dedica alla ricerca di oggetti legati al Far West, tanto da avere raccolto oltre 1400 pezzi nello storico Palazzo Corsini di Firenze. Ricostruzioni a grandezza naturale, realizzate dalle Scenografie Barbaro, come un angolo della grande prateria con tenda indiana e bufali al pascolo, oppure il Saloon o una miniera.

Fumetti, ricostruzioni, reperti originali, giocattoli che fanno da ponte tra i gusti e i ricordi dei genitori e dei nonni e quelli dei bambini di oggi, che poco conoscono il mondo del far west che tanto affascinava i piccoli di un tempo.

La mostra è aperta dal lunedì al venerdì dalle 15 alle 19, il sabato la domenica e i festivi anche la mattina dalle 10 alle 13. Chiuso la mattina del 1° gennaio. Biglietto 6 euro, 4 euro per i residenti a Calenzano.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>